COVER U 5 – Vogliamo tanti profeti in patria

Finalmente a casa! La frase con cui Bombelvis, alias Massimiliano Sorrentino, ha commentato il suo concerto in Piazza Roma descrive benissimo lo spirito di questa manifestazione. Una rassegna nata con l’intento di dare spazi alle band apriliane e di portare nel cuore della città (nella nostra casa appunto) importanti formazioni evitando sempre di doverle ammirare altrove. Una manifestazione di apriliani per gli apriliani.


Quest’anno si è chiuso un cerchio durato 5 anni e si è chiuso nel migliore dei modi. La quinta edizione di Cover U si è tenuta sabato 23 luglio in una Piazza Roma decisamente affollata.
Si è partiti con l’ottima musica dei Soul Machine, con brani conosciuti e apprezzati eseguiti alla perfezione grazie alla professionalità del gruppo.
Poi c’è stato l’interessante intermezzo di Annalisa Pompeo, per molti una scoperta anche se canta e suona fin da bambina, la quale ha presentato alcuni brani del suo repertorio molto coinvolgente.
La conclusione è stata affidata alla simpatia e energia (ma anche bravura) di Bombelvis & The Hound Dogs. Dalla curiosa overture fino al frenetico finale “rock and roll” c’è stato un cocktail di entusiasmo e apprezzamento generalizzato. Una serata splendida…e una notte a smaltire la sbornia adrenalinica.
Inversione a U, attraverso il suo presidente Francesco Savo (per l’occasione anche presentatore della serata) e Andrea Sadocco (ideatore della rassegna) vuole ringraziare tutti coloro che hanno reso possibile questo spettacolo: i volontari, gli sponsor, i mezzi di informazione, i gruppi partecipanti, il pubblico presente, l’amministrazione comunale.
Nella speranza di poter continuare il nostro percorso chiudiamo il nostro primo cerchio…

Potrebbe piacerti anche...